domenica 22 marzo 2015

Luna

Lunedi' scorso siamo partiti alla volta di Pukekawa, a sud di Auckland.
E' successo qualcosa di strano... il venerdi' un ciclone ha devastato le isole Vanuatu, per poi dirigersi verso la costa della Nuova Zelanda in cui abitiamo.
Ho scattato questa foto appena il cielo si e' coperto... sapete, abitiamo sul mare, e poter uscire di casa a piedi nudi per sentire l'aria fredda di un ciclone che si sta avvicinando mi riporta alla mia condizione umana, in cui si e' impotenti. Il ciclone sarebbe arrivato, e poi andato via, nonostante nessuno voleva succedesse.
Sono stati due giorni difficili. Pioggia incessante, gust violente... tutto questo fino a mezzogiorno di lunedi', in cui avremmo dovuto partire per Pukekawa, quasi inseguendo il ciclone che si stava allontanando da Auckland.
Ma non potevamo rimandare un viaggio importante, deciso mesi fa. Io e mio marito ci siamo detti che avremmo deciso momento per momento cosa fare.
Verso l'ora stabilita mia figlia si e' fatta trovare davanti alla scuola, io avevo preparato del riso bianco per tutti e siamo partiti.
E' incredibile ma il ciclone ha preso un'altra direzione. E il viaggio e' stato anche piacevole.
Finalmente dopo un po' di autostrada abbiamo potuto entrare nell'entroterra verso Pukekawa.
Ho chiesto a Roby di fare una pausa per goderci il cielo azzurro che si stava facendo largo tra le nuvole.
Tutto questo 'viaggio' l'abbiamo affrontato per portare a casa un nuovo componente della nostra famiglia. Ormai non siamo piu' in tre, ma in quattro. E' arrivata Luna.
E' molto speciale scegliere un cucciolo e portarlo a casa. Ci siamo innamorati subito dei suoi occhi, uno azzurro e uno scuro, che fanno di lei quasi due cani in uno con due caratteri differenti.
E' quieta, dolce, gentile ma allo stesso tempo vivace.
Qui e' nel nostro giardino.
Benvenuta in famiglia.