martedì 12 aprile 2016

Vivere al mare

Vivere al mare significa poter aprire le finestre al nuovo giorno e respirare un magnifico odore salmastro.

Vivere al mare significa tornare a casa e riposare gli occhi sulla linea dell'orizzonte.

Significa uscire di casa, attraversare la strada, andare in spiaggia, che sia estate, o inverno, e farsi guarire lo spirito dalle sue maree e dai sui ritmi.



Io credo che questo mare guarisca.
Spesso, parlando, mi e' stato detto che esistono spiagge piu' belle nel sud della Nuova Zelanda, che la Grecia e' meglio, che qui non si possono mettere i costumini carini e non ci sono gli ombrelloni.

Eppure ho imparato ad amare questa baia solitaria, dominata continuamente dalla marea, dalla luna e dal fango.

Se immagino un luogo dove poter andarsene in pace, e' questo.