venerdì 24 ottobre 2014

La ricotta fatta in casa

Ci risiamo... vedete, non riesco a non scrivere di cucina! E' piu' forte di me, perche' e' la mia vita... non posso piu' essere una foodblogger italiana, anche perche' non ho piu' la macchina fotografica ne' gli ingredienti che usavo, e nemmeno le stagioni giuste! Ma questo non significa che la cucina non sia il centro del mio mondo e della mia vita familiare... anzi, sono tornata alle vere basi, e devo dire che ho provato qualche volta cosa significa essere fieri di se stessi, ed e' una sensazione che non mi ero spesso permessa di provare.
Ma passiamo alla ricotta :)
Dopo 2 anni di rinunce (vi raccontero' del nostro strettissimo piano spese...) a settembre ci siamo potuti comprare il termometro, lo stampo per fare la ricotta e il sale speciale adatto ai formaggi. Avevamo 40 dollari in piu' da poter usare! Mi sembrava di avere oro tra le mani... Quel termometrino cosi' lucido era una conquista.
E non avevo mai avuto uno stampo cosi' bello. Avevo sempre fatto il labne, partendo dallo yogurt bianco, usando un asciugapiatti, ma con la ricotta c'e' proprio bisogno dello stampo per creare quel batuffolo bianco squisito, vero?

Non credo che in Italia avrei mai fatto la ricotta in casa vista la qualita' eccellente di quelle che si trovano, ma lascio comunque la ricetta. Il sapore e' ottimo, anche se senza alcuna retorica nulla batte la ricotta fresca italiana :)


Come fare la ricotta:
Serve 1 litro di latte, 1 cucchiaino di sale scarso e un elemento acido, che puo' essere:

- 1/2 cucchiaino di acido citrico
- oppure il succo di 1/2 limone
- oppure 1 cucchiaio di aceto di mele

Ho provato tutti e 3 i metodi, non saprei dirvi quale sia il migliore... fatelo a seconda di cio' che avete in casa.

In una pentola grande e pulita versare il latte fresco intero e il sale.
Io ho acquistato un sale speciale per i formaggi, ma il sale comune va benissimo ;)
Portate la temperatura a 95 gradi a fuoco dolce mescolando continuamente con un cucchiaio di legno.
Togliete immediatamente dal fuoco.
Sciogliete l'acido citrico in 1/4 di bicchiere di acqua e versatelo nella pentola, oppure usate un elemento acido tra quelli che vi ho elencato. Vedrete subito la ricotta formarsi!
Lasciate raffreddare 1 ora.
Con un mestolo forato trasferite la parte superiore nello stampo premendo delicatamente.
Lasciate riposare in frigo e consumate entro tre giorni.
200 grammi di felicita' expat allo stato puro!